Contributi per l’artigianato

Obiettivi
La misura di aiuto è finalizzata alla concessione contributi in conto interessi ed in conto capitale in favore delle imprese artigiane della Regione Calabria,

Tipologia agevolazioni
Le agevolazioni consistono:
– nella concessione di un contributo in conto interessi, da riconoscere in forma attualizzata per tutta la durata del finanziamento concesso da Istituti Bancari;
– nel parziale rimborso del costo della garanzia rilasciata dai Confidi;
– in un contributo in conto capitale nel limite del 20% calcolato sulle spese di investimento previste dal Regolamento.

Beneficiari
Possono beneficiare degli interventi agevolativi le imprese artigiane aventi sede in Calabria, costituite anche in forma di cooperativa o consortile, iscritte negli albi di cui alla legge 443/85, che abbiano stipulato con gli Istituti di Credito contratti di finanziamento per la realizzazione di investimenti materiali e immateriali.

Iniziative finanziabili
A) Contributo in conto interessi
Sono ammesse al contributo in conto interessi le imprese artigiane che abbiano ottenuto da un Istituto di Credito un finanziamento destinato a:
a. ristrutturazione, ampliamento e ammodernamento dei locali posti al servizio dell’attività artigiana dell’impresa o altri interventi di efficientamento energetico, nel limite massimo del 30% dell’investimento complessivo ritenuto ammissibile dal Soggetto gestore;
b. acquisto di macchinari ed attrezzature, nuove ed usate, posti al servizio dell’impresa;
c. acquisto di mezzi targati, nuovi ed usati, purché strettamente funzionali al ciclo produttivo e immatricolati come autoveicoli uso commerciale;
d. acquisto di hardware, software e spese per la realizzazione di siti web;
e. reintegro capitale circolante finalizzato alla formazione di scorte di materie prime e prodotti finiti.
B) Contributo in conto capitale
Il contributo in conto capitale a fondo perduto può essere concesso esclusivamente in abbinamento al contributo in conto interesse e nella misura del 20% della spese ammesse per i seguenti interventi:
a. acquisto di macchinari ed attrezzature, nuove ed usate, posti al servizio dell’impresa;
b. acquisto di hardware, software e spese per la realizzazione di siti web;
C) Rimborso del costo della garanzia
Il contributo per le spese relative all’eventuale costo della garanzia rilasciata dai Confidi può essere riconosciuto nella misura massima di seguito indicata:
– € 1.000,00 per i finanziamenti fino ad € 40.000,00;
– € 1.500,00 per finanziamenti maggiori di € 40.000,00.

Stanziamento
Lo stanziamento complessivo è di € 5.600.000

Importo e misura dell’agevolazione
– Per gli investimenti di cui alle lettere a), b), c) e d), l’importo massimo del finanziamento ammissibile, non potrà essere superiore ad euro 70.000,00;
– Per il reintegro del capitale circolante di cui alla lettera e), l’importo massimo del finanziamento ammissibile non potrà essere superiore ad euro 35.000,00;
– Per la quota del finanziamento ammessa al contributo in conto interessi il contributo stesso è determinato nella misura massima del 4% e, in ogni caso, in misura non superiore al TAN applicato dalla Banca;
– E’ altresì concedibile un contributo a fondo perduto in conto capitale, nel limite del 20%, per le sole spese sostenute per l’acquisto di macchinari ed attrezzature, hardware, software e spese per la realizzazione di siti web.

Domande
La domanda di ammissione alle agevolazioni, deve essere compilata dal Soggetto presentatore (Istituti di Credito/Associazioni di Categoria), utilizzando la modulistica messa a disposizione Soggetto gestore sul proprio sito internet e su quello della Regione Calabria, e dallo stesso caricata e inviata telematicamente.

Fonte: http://calabriaeuropa.regione.calabria.it/website/bando/379/index.html

Condividi!