Contributi aziende vitivinicole

Finalità
Promozione dei prodotti vitivinicoli nei paesi esteri non comunitari, come la partecipazione a fiere, la degustazione nei ristoranti o attività pubblicitarie e di pubbliche relazioni.
L’obiettivo generale della Misura è quello di riequilibrare il mercato vinicolo europeo con la progressiva introduzione di azioni positive e dinamiche per accrescere la competitività dei produttori, ma anche:
– consolidare la reputazione dei vini europei e riconquistare quote mercato nel resto del mondo;
– dotare il settore di un regime comunitario basato su regole semplici, chiare ed efficaci che assicurino l’equilibrio tra offerta e domanda;
– preservare le migliori tradizioni della produzione vitivinicola europea e promuoverne il ruolo sociale e ambientale nelle zone rurali.

Soggetti beneficiari
Accedono alla misura «Promozione» i seguenti soggetti proponenti:
a) le organizzazioni professionali, purché abbiano, tra i loro scopi, la promozione dei prodotti agricoli;
b) le organizzazioni di produttori di vino;
c) le associazioni di organizzazioni di produttori di vino,
d) le organizzazioni interprofessionali,
e) i consorzi di tutela;
f) i produttori di vino;
g) i soggetti pubblici, esperienza nel settore del vino e della promozione dei prodotti agricoli;
h) le associazioni temporanee di impresa e di scopo che saranno o che sono costituite dai soggetti di cui alle lettere a), b), c), d), e), f) g)
i) i consorzi, le associazioni, le federazioni e le società cooperative, a condizioni che tutti i partecipanti al progetto di promozione rientrino tra i soggetti proponenti di cui alle lettere a), e), f), g); j) le reti di impresa, composte da soggetti di cui alla lettera f).

Tipologia di interventi ammissibili
Sono ammissibili le seguenti azioni di comunicazione e promozione da attuare in uno o più Paesi terzi:
a) azioni in materia di relazioni pubbliche, promozione e pubblicità;
b) partecipazione a manifestazioni, fiere ed esposizioni di importanza internazionale;
c) campagne di informazione, in particolare sui sistemi delle denominazioni di origine, delle indicazioni geografiche e della produzione biologica vigenti nell’Unione;
d) studi per valutare i risultati delle azioni di informazione e promozione.
La promozione potrà riguardare:
a. vini a denominazione di origine protetta;
b. vini ad indicazione geografica protetta;
c. vini spumanti di qualità;
d. vini spumanti di qualità aromatici; e. vini con l’indicazione della varietà.

Entità e forma agevolazione
L’importo del sostegno a valere sui fondi europei è pari al massimo al 50% delle spese sostenute per svolgere le azioni promozionali.

Dotazione finanziaria
Le risorse disponibili per il finanziamento dei progetti di promozione nazionali, a valere sull’esercizio finanziario comunitario 2018/2019, ammontano ad euro 27.599.100,00.

Termini presentazione
25 settembre 2018

Fonte: https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/12849

Condividi!
Powered by